LucaniaTour.it

Chi Siamo
Cosa Facciamo
Contattaci
Newsletter

Donna Rosa - Bed & Breakfast


Agriturismo Il Castagneto

Hotel Villa Cosilinum
Sapri (Sa)

É un area importante nel patrimonio paesaggistico e storico-artistico italiano, ancorata a tradizioni antiche che hanno costruito con pazienza la sua bella storia, da quella greca e romana, a quella risorgimentale fino ai giorni nostri.

Secondo la testimonianza di Erotodo, nel 510 a.C. quando Sibari fu distrutta dai Crotoniati, una parte degli esuli della città di Sibari trovò rifugio presso la città di Skidros, importante colonia greca dedita al commercio con le popolazioni lucane dell'entroterra, e Skidros è stata oggi localizzata in Sapri.

In età romana Sapri rivestì un ruolo importante sia come porto commerciale e sia come località di soggiorno: Cicerone la definì "Parva gemma maris inferi", cioè piccola gemma del mare del sud. L'imperatore Massimiano Erculio dopo aver abdicato si ritirò a vita privata in una suntuosa villa di Sapri (che era dotata di un impianto termale e di un teatro e i cui resti sono stati scoperti in località S.Croce, un'area di grande interesse archeologico) la elesse come propria residenza, per il suo mare da sogno con le sue acque cristalline e per la mitezza del clima.

La ammirarono i numerosi viaggiatori stranieri del Gran Tour del Sette-Ottocento che annotavano nei loro taccuini il fascino di questi luoghi incontaminati e l'eleganza dell'impianto urbanistico. Anche Susanna Agnelli in viaggio elettorale attraverso la Provincia di Salerno ne ha esaltato i profumi,i colori e i sapori di questa terra. Il passato storico di Sapri si intreccia con uno degli episodi più fulgidi del Risorgimento italiano e in particolare con il ricordo della memorabile impresa dello sbarco dei Trecento e di Carlo Pisacane. La memorabile e allo stesso tempo tragica impresa, immortalata dai famosi versi di Luigi Mercantini con la poesia "la Spigolatrice di Sapri", è ricordata da un obelisco con la statua dell'eroe eretto in località Largo dei Trecento e da una statua raffigurante la Spigolatrice adagiata sullo scoglio dello Scialando, mentre volge lo sguardo nel punto della baia dove sbarcarono i trecento eroi. Ogni estate la spedizione è celebrata da una suggestiva rievocazione storica in costume del tempo.

Oggi Sapri è una cittadina moderna, costituisce uno dei centri di soggiorno turistico più ambiti di tutta la costiera cilentana. La città è stata insignita del prestigioso riconoscimento internazionale: Bandiera Blu d'Europa nel 1995-1999-2000-2001, per l'ottima qualità delle acque del suo mare, per la sua straordinaria offerta turistica e per la cordialità del posto.

La maniacale ricerca della genuinità operata da sempre dalla gente del posto fa sì che proprio in questa zona si possa godere di una delle più saporite gastronomie del sud.

 

Atena Lucana (Sa)

Buccino (Sa)

Caggiano (Sa)

Grumento Nova (Pz)

Maratea (Pz)

Marina di Camerota (Sa)

Marsico Nuovo (Pz)

Matera (Mt)

Metaponto (Mt)

Moliterno (Pz)

Padula (Sa)

Paestum (Sa)

Palinuro (Sa)

Pertosa (Sa)

Policastro Bussentino (Sa)

Polla (Sa)

Sala Consilina (Sa)

San Giovanni a Piro (Sa)

Sapri (Sa)

Teggiano (Sa)

Tortora (Cs)

Venosa (Pz)

Vibonati - Villamare (Sa)

Viggiano (Pz)

Buoni a Tavola - La bottega dei prodotti tipici
Buoni a Tavola
La bottega dei
prodotti tipici

  LucaniaTour - p. iva 04116850654  © 2020 | www.lucaniatour.it