LucaniaTour.it

Chi Siamo
Cosa Facciamo
Contattaci
Newsletter

Donna Rosa - Bed & Breakfast


Agriturismo Il Castagneto

Hotel Villa Cosilinum
Buccino (Sa)

Centro di origini antichissime, che oggi grazie ad un progetto di tutela e di valorizzazione della propria identità con l’inaugurazione del Parco Archeologico urbano dell’Antica Volcei, è entrato di diritto nel circuito del turismo culturale, divenendo un immenso museo all’aperto di indubbio valore storico.
Il parco Archeologico di Volcei si sviluppa interamente sotto il centro storico del comune di Buccino il quale fortemente danneggiato dal sisma del 1980 è stato sottoposto a restauro conservativo.
Gli scavi archeologici hanno portato alla luce fasi diverse della storia dell’antica Volcei dove ai resti di mosaici, edifici pubblici e privati, strade, botteghe (tabernae) di epoca romana, si mescolano e si sovrappongono i palazzi, le chiese, le viuzze e il Castello della Buccino medioevale.

Visitare Buccino significa immergersi in una doppia città dove il visitatore può compiere un'emozionante percorso in parte sotterraneo, cercando i segni della memoria, e in parte aereo, avendo la possibilità di notare come la città antica si intreccia armonicamente con il contesto urbano moderno.

Da non perdere:

Complesso rupestre in via Egito. Grotte scavate interamente nel banco roccioso risalenti al VI-VII sec. d.C. e abitate in origine da eremiti dediti al culto di San Giovanni d’Egitto. Dopo l’abbandono da parte degli eremiti- le strutture che ricordano molto da vicino i Sassi di Matera - furono usate per secoli come abitazioni., cantine e stalle.

La Necropoli Santo Stefano. È costituita da resti di un antico santuario, disposto su più livelli, da numerose tombe, da resti di edifici di cui oggi è visibile un ambiente quadrangolare identificato come la sala del banchetto il cui pavimento presenta il più antico mosaico a tessere dell’Italia peninsulare. La tomba di maggior pregio è la cosiddetta tomba degli ori, una tomba a camera –risalente al VII-VI sec. a.C.- che ha conservato le spoglie di una nobil donna e un pregiatissimo corredo funebre costituito da una ricca parure in oro (orecchini, bracciali, anelli, fibule), lavorati finemente con tecniche di oreficeria moderna e con risultati estetici sorprendenti.

Il Castello normanno-angioino. Al XII sec. d.C. risale la costruzione della torre quadrata (mastio), unica testimonianza della fase normanna del Castello. Con la dominazione angioina il Castello viene munito di un apparato difensivo costituito da un fossato con due torri circolari, da una doppia cinta muraria e da un ponte levatoio, mentre l’interno viene abbellito con eleganti saloni.

 

Atena Lucana (Sa)

Buccino (Sa)

Caggiano (Sa)

Grumento Nova (Pz)

Maratea (Pz)

Marina di Camerota (Sa)

Marsico Nuovo (Pz)

Matera (Mt)

Metaponto (Mt)

Moliterno (Pz)

Padula (Sa)

Paestum (Sa)

Palinuro (Sa)

Pertosa (Sa)

Policastro Bussentino (Sa)

Polla (Sa)

Sala Consilina (Sa)

San Giovanni a Piro (Sa)

Sapri (Sa)

Teggiano (Sa)

Tortora (Cs)

Venosa (Pz)

Vibonati - Villamare (Sa)

Viggiano (Pz)

Buoni a Tavola - La bottega dei prodotti tipici
Buoni a Tavola
La bottega dei
prodotti tipici

  LucaniaTour - p. iva 04116850654  © 2020 | www.lucaniatour.it